eva_comuzzi
Eva Comuzzi
Conversazioni d’Arte
In ri-programmazione
31 agosto 2018
cabalaudinetao
Antonino ed Emanuele
Cabala e Tarocchi
31 ottobre 2018

Anna Maria Carbone
Comunicazione
Non Violenta

Anna Maria Carbone

Comunicazione Non Violenta (o 'Linguaggio Giraffa')

Anna Maria Carbone

 

Incontri serali mensili di pratica (Anna Maria è presente via Skype)

E' possibile unirsi a questi incontri avendo frequentato in passato un seminario con Annamaria o (poiché le giraffe vanno incoraggiate) uno dei seguenti libri di Marshall Rosenberg:

'Le tue parole possono cambiare il mondo. Come l'empatia ci aiuta a costruire la pace'

'Le parole sono finestre (oppure muri). Introduzione alla comunicazione non violenta'

'Il cuore del cambiamento sociale'

 

E' necessaria la tessera associativa di euro 10,00

Per informazioni scrivere info@taocrescitainteriore.it

Anna Maria Carbone

Ha un MBA in Communication Sciences, è stata manager ed attualmente è consulente e formatrice sulle dinamiche relazionali per la gestione dei conflitti e la mediazione.

E’ Facilitatrice e Mediatore accreditata al Ministero di Grazie e Giustizia.

Ha pubblicato il saggio “Costruire lempatia: intelligenza emotiva, comunicazione ecologica e non violenta per la mediazione” nel volume “La giustizia sostenibile” Ed. Aracne - 2012.

Da oltre 20 anni studia e sperimenta la floriterapia di Bach ed ha conseguito due livelli di specializzazione al Bach Centre di Mount Vernon. Ha integrato il suo percorso con studi approfonditi di Bioenergetica, Alchimia, Cabala e Tarocchi.

Ha imparato una tecnica sciamanica potentissima per pulire i campi energetici ed integrare l'ombra che utilizza da diversi anni su di sé e sulle persone che glielo chiedono.

Si rivolgono a lei persone che vogliono risolvere questioni esistenziali vecchie e nuove, persone che vogliono essere accompagnate e sostenute nell'attraversare circostanze, situazioni e problemi fisici impegnativi o persone che, stando bene, desiderano stare meglio.

Comunicazione Non Violenta

A chi non è successo di esprimere qualcosa e di aver ottenuto dall’altro atteggiamenti di chiusura o addirittura di attacco? Quando qualcuno ci parla ci sentiamo aggrediti e reagiamo senza capire o perché questo succeda? Siamo proprio sicuri di non aver innescato inconsapevolmente meccanismi violenti?

Fin da piccoli siamo stati educati a compiacere gli altri e a reagire obbedendo per paura di un castigo o per ricevere un premio ed essere accettati ed amati, oppure ribellandoci e litigando. Abbiamo sviluppato le nostre capacità di comprensione intellettuale ma non le capacità di comprensione emozionale. Il risultato è che siamo separati da noi stessi, dai nostri sentimenti e bisogni.

Tutto ciò ci porta a comunicare con una inconsapevole violenza sottile, fatta di sarcasmo e di parole che implicano un giudizio, ad usare il linguaggio da sciacallo che produce spesso risultati opposti ai nostri reali obiettivi. Su scala collettiva questo modo di comunicare produce l’aumento della solitudine, dell’incomprensione, della mancanza di relazioni profonde e di paura dell’altro da cui discendono atteggiamenti di rifiuto, integralismo e razzismo.

La Comunicazione Non Violenta è un metodo creato da Marshall Rosenberg, amico e collaboratore dello piscologo umanista Carl Rogers, che ha lavorato per oltre 40 anni in situazioni di guerra o di conflitto grave in tutto il mondo. Rosenberg era convinto della fondamentale bontà degli esseri umani e ha speso la sua intera vita ad aiutare le persone a ritrovare la capacità innata di donare spontaneamente, di vivere felicemente connessi all’”Amata Energia Divina” e di cooperare invece che competere.

Questo metodo, che ha ideato e sperimentato con successo nel corso della sua carriera, è utile in tutti gli ambiti della vita: lavorativo, familiare, educativo,