gioco.trasformazione.gruppo(1)
Cristina Piovesana
Il Gioco della Trasformazione
18 febbraio 2020
san-michele439
Antonino ed Emanuele
Pulizia dell’Aura e Integrazione dell’Ombra
20 febbraio 2020

Marina Valcarenghi
Psicanalista junghiana
Psicanalisi dei miti

PH CONSILVIO
MILANO 20/04/2007
DOTTORESSA VALCARENGHI (Agenzia: EMMEVI)  (NomeArchivio: VALCAv03.JPG)

Dott.ssa Marina Valcarenghi

Psicoanalista junghiana

 

‘Psicoanalisi dei Miti. I miti ci parlano di noi’

 

12-14 giugno 2020

 

Orari: 12 giugno 20.00-22.00

13 giugno: 10.00-13.30 e 15.00-18.00

14 giugno: 10.00-13.30

 

Udine

 

A che cosa serve conoscere i miti della nostra cultura e riconoscerne il contenuto psicologico? Io credo che contribuisca a prendere contatto con i valori fondanti della civiltà europea e a ricordare quello che, al di là della trama narrativa, ci vogliono dire di noi e della nostra vita.

I miti assomigliano infatti a dei grandi sogni collettivi, sedimentati e stratificati nella memoria di una civiltà:  visioni e immagini che si riferiscono a quando gli esseri umani vivevano ancora una dimensione preistorica e prevalentemente  inconscia. Così queste immagini e queste visioni, proprio come dei sogni, ci vengono a dire qualcosa del comune comprendere e del comune sentire di un popolo o in certi casi dell’umanità intera.

Sono lì da migliaia di anni e si tramandano di generazione in generazione, ma il più delle volte se ne conosce – e solo parzialmente – la vicenda nei suoi dettagli narrativi e non si sa davvero che cosa vogliano dirci nel linguaggio simbolico che è il loro.

Prometeo, per esempio, non racconta solo una vicenda personale, ma un complesso di esperienze che può riguardare ognuno di noi, in qualsiasi tempo, solo che si sia capaci di riconoscere il significato analogico. I miti – in altre parole – rivelano verità nascoste  che ci riguardano tutti, oggi, come ieri, e ci abituano a renderci più consapevoli di modi tipici del reagire umano anche nel mondo in cui viviamo.  

In questo secondo corso sui miti prenderemo in considerazione le storie di Medea, Demetra e Core.

Come nel primo corso, una parte del tempo sarà dedicata ad ascoltare e a prendere in esame alcuni sogni dei partecipanti, allo scopo di far vedere le analogie fra la decodificazione di un sogno e di un mito. 

 


Costo:
  120,00, oppure 100,00 con versamento di 50,00 euro come caparra entro il 20 giugno 2020.

 

Iscriversi mandando una mail a:  info@taocrescitainteriore.it

Causale bonifico: 'seminario Marina Valcarenghi'

Associazione Tao Crescita Interiore 
Iban: IT58W0200812304000104080909 
Unicredit Agenzia Udine Viale Volontari della libertà

 

 

 

                          

                                             

Marina Valcarenghi, prima di diventare psicoanalista, ha lavorato a Roma come funzionaria nell’ufficio studi di un Ministero, e in seguito, a Roma e a Milano, come giornalista per la Repubblica, l’Espresso e il Manifesto. Nel 1983 fonda con alcuni colleghi una scuola di psicoterapia a indirizzo junghiano riconosciuta dal Ministero della Ricerca Scientifica.

Di questa scuola è stata direttrice ed è attualmente docente di psicologia analitica e di psicoanalisi sociale. E’ stata consigliere e vice presidente dell’Ordine degli psicologi della Lombardia dal 1999 al 2006. Dal 1994 al 2002, su invito della direzione, svolge un’attività sperimentale di psicoterapia psicoanalitica all’interno del reparto “protetti” del carcere di Opera (Milano), dirigendo il suo intervento principalmente verso i condannati per violenza sessuale (stupro e pedofilia). Attualmente guida un gruppo di psicoanalisi composto da detenuti sessualmente violenti nel carcere di Bollate (Milano).

Le sue pubblicazioni attinenti alla professione di psicoterapeuta - escludendo i libri collettivi o di altro argomento e gli atti congressuali - sono i seguenti: I manicomi criminali Mazzotta Milano 1975 Nel nome del padre Tranchida, Milano 1982 Relazioni Tranchida Milano 1994 (tradotto negli Stati Uniti e in Germania) Psicoanalisi e politica L.Gentili, Milano 1995 “Signori della corte – un’arringa per Antigone” Re nudo – Siena 2001 L’aggressività femminile B.Mondadori, Milano 2003 L’insicurezza B. Mondadori, Milano 2005 “Ho paura di me”-il comportamento sessuale violento B.Mondadori, Milano 2007 “L’amore difficile” B. Mondadori, Milano 2009 “Senza te io non esisto – dialogo sulla dipendenza amorosa” Rizzoli 2009 “Mamma non farmi male – ombre della maternità” B. Mondadori, 2011 “Il coraggio della felicità” B. Mondadori, 2013


Dott.ssa Marina Valcarenghi

Psicoanalista junghiana

 

‘Psicoanalisi dei Miti. I miti ci parlano di noi’

 

12-14 giugno 2020

 

Orari: 12 giugno 20.00-22.00

13 giugno: 10.00-13.30 e 15.00-18.00

14 giugno: 10.00-13.30

 

Udine

 

A che cosa serve conoscere i miti della nostra cultura e riconoscerne il contenuto psicologico? Io credo che contribuisca a prendere contatto con i valori fondanti della civiltà europea e a ricordare quello che, al di là della trama narrativa, ci vogliono dire di noi e della nostra vita.

I miti assomigliano infatti a dei grandi sogni collettivi, sedimentati e stratificati nella memoria di una civiltà:  visioni e immagini che si riferiscono a quando gli esseri umani vivevano ancora una dimensione preistorica e prevalentemente  inconscia. Così queste immagini e queste visioni, proprio come dei sogni, ci vengono a dire qualcosa del comune comprendere e del comune sentire di un popolo o in certi casi dell’umanità intera.

Sono lì da migliaia di anni e si tramandano di generazione in generazione, ma il più delle volte se ne conosce – e solo parzialmente – la vicenda nei suoi dettagli narrativi e non si sa davvero che cosa vogliano dirci nel linguaggio simbolico che è il loro.

Prometeo, per esempio, non racconta solo una vicenda personale, ma un complesso di esperienze che può riguardare ognuno di noi, in qualsiasi tempo, solo che si sia capaci di riconoscere il significato analogico. I miti – in altre parole – rivelano verità nascoste  che ci riguardano tutti, oggi, come ieri, e ci abituano a renderci più consapevoli di modi tipici del reagire umano anche nel mondo in cui viviamo.  

In questo secondo corso sui miti prenderemo in considerazione le storie di Prometeo e di Demetra e Core.

Come nel primo corso, una parte del tempo sarà dedicata ad ascoltare e a prendere in esame alcuni sogni dei partecipanti, allo scopo di far vedere le analogie fra la decodificazione di un sogno e di un mito. 

 


Costo:
  120,00, oppure 100,00 con versamento di 50,00 euro come caparra entro il 20 giugno 2020.

 

Iscriversi mandando una mail a:  info@taocrescitainteriore.it

Causale bonifico: 'seminario Marina Valcarenghi'

Associazione Tao Crescita Interiore 
Iban: IT58W0200812304000104080909 
Unicredit Agenzia Udine Viale Volontari della libertà